Il Tricolore ideale legame tra italiani ovunque nel mondo

Lo ha detto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in occasione della celebrazione della nascita del Tricolore.

ROMA - Il Tricolore “racchiude i sentimenti di unità e di coesione, rappresenta i nostri valori e l’identità nazionale e costituisce ideale legame tra le diverse generazioni e tra tutti gli italiani o figli di italiani residenti all’estero”. Così il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del 223° anniversario della nascita del Tricolore, che il 17 marzo 1861 divenne la bandiera dell’Italia unita.

“Era il 1797 quando da Reggio nell’Emilia ha avuto inizio il percorso durante il quale il Tricolore si è radicato lungo tutta l’Italia come simbolo dello Stato unitario e poi della Repubblica, affermando i valori di libertà e democrazia che hanno ispirato tante generazioni di italiani”, ricorda Mattarella. “L’Articolo 12 della Costituzione – aggiunge il Capo dello Stato – identifica nel Tricolore il Vessillo ufficiale della Repubblica. Esso raffigura l’emblema dei valori della Carta Fondamentale quali democrazia, rispetto dei diritti dell’uomo, solidarietà e giustizia sociale”.

“Divenuto simbolo dell’Italia, del suo popolo e dell’italianità nel mondo”, il tricolore “è elemento che ci contraddistingue in ogni luogo e in ogni ambito, dalle missioni di pace delle nostre Forze Armate alle sedi diplomatiche all’estero, dalle competizioni sportive alle espressioni artistiche. Esso racchiude i sentimenti di unità e di coesione, rappresenta i nostri valori e l’identità nazionale e costituisce ideale legame tra le diverse generazioni e tra tutti gli italiani o figli di italiani residenti all’estero”.

“È un imprescindibile patrimonio che ci stimola ed esorta a proseguire, con rinnovato impegno e sulla base di radici comuni, il nostro cammino caratterizzato da innovazione, progresso, rispetto e benessere”, conclude Mattarella. “Viva il Tricolore, viva la Repubblica”. (aise)