L'Argentina di origine italiana

08-03-2018 | Attualitá

Elezioni: Ecco i nomi dei 18 parlamentari eletti nella Circoscrizione Estero

In America Meridionale sono stati eletti i senatori Ricardo Merlo del MAIE (ancora una volta il parlamentare che ha raccolto il maggior numero di preferenze) e Adriano Cario (Usei). Alla Camera Mario Borghese (MAIE) che viene rieletto e poi Eugenio Sangregorio (Usei), Fausto Longo (Pd) e Luis Roberto Di San Martino Lorenzato Di Ivrea (Lega).

ROMA  - Sebbene manchino ancora pochi scrutini da ultimare – al momento l’unica ripartizione elettorale della circoscrizione Estero dove le operazioni si sono concluse è il Nord e Centro America -, lo scenario del dopo-elezioni si è delineato e, definiti i seggi da attribuire ai partiti e alle coalizioni, emergono evidenti anche i nomi dei 12 deputati e 6 senatori che andranno a rappresentare i connazionali all’estero in Parlamento.

Da sottolineare che l’unico tra tuti i parlamentari eletti nel 2006, solo Ricardo Merlo, nato a Buenos Aires, continua ad essere parlamentare. Fu eletto deputato nelle tre precedenti legislature (2006, 2008 e 2013) e ora è stato eletto senatore della Repubblica. In ognuna delle quattro occasioni, è stato il deputato – e ora il senatore – eletto con il più alto numero di preferenze.

Ecco dunque chi sono gli eletti all’estero della XVIII legislatura. Fra parentesi il numero di voti di preferenza ricevuti da ognuno di loro.

Partiamo dalla Camera dei Deputati. Qui a rappresentare l’Europa ci saranno tutti nuovi deputati: i due PD Massimo Ungaro (eletto con 14.434 preferenze) e Angela Schirò (11.473), Simone Billi in quota Lega nella coalizione di centrodestra (13.705), Elisa Siragusa (8.322) del M5S e Alessandro Fusacchia (3.575) di +Europa.

Dal Sud America torna Mario Alejandro Borghese (26.184) del MAIE, affiancato da Eugenio Sangregorio (35.923) dell’USEI, Fausto Guilherme Longo (8.906) del PD – già senatore della passata legislatura – e Luis Roberto Di San Martino Lorenzato Di Ivrea (11.106) in quota Lega nella coalizione di centrodestra.

Dal Centro e Nord America due volti già noti: quello di Fucsia Fitzgerald Nissoli (6.739) riconfermata con Forza Italia e la coalizione di centro destra e Francesca La Marca (8.605) che torna anche lei, sempre con il PD.

Dall’Australia arriva infine Nicola Carè (2.874), eletto col PD nella ripartizione Africa-Asia-Oceania-Australia.

Quanto al Senato, ci sono anche qui, tra i sei eletti, riconferme, volti nuovi e rientri.

In Europa sono stati eletti Laura Garavini (34.946) del PD e Raffaele Fantetti (13.256) in quota FI per il centrodestra, che torna dopo l’esperienza nella XVI legislatura.

In Sud America trionfo di Ricardo Merlo (52.739) del MAIE – il più votato all’estero – e Adriano Cario (21.868) dell’USEI.

In Nord e Centro America è stata eletta Francesca Alderisi – unica candidata non residente all’estero, ma volto noto per i connazionali, perché a lungo su Rai Italia – con FI (10.994).

Dall’Australia rientra infine a Palazzo Madama Francesco Giacobbe (2.799) del PD.

In totale si tratta di 6 donne, tre in Europa e tre in Nord America, su 18 parlamentari eletti, un terzo della rappresentanza. I nuovi eletti portano anche una ventata di freschezza, specie se si guarda all’Europa. È da qui che arrivano infatti i tre parlamentari più giovani: Angela Schirò ed Elisa Siragusa, entrambe di 32 anni, battute solo da Massimo Ungaro, 30 anni, 12 dei quali passati a Londra. (r.aronica/aise)

 

Comentarios

Envie sus Comentarios

Ingrese codigo de seguridad: