L'Argentina di origine italiana

09-05-2017 | Attualitá

Il Presidente Mattarella conclude a Bariloche il suo viaggio in Argentina

Con le visite all’INVAP, fiore all’occhiello tra le imprese di alta tecnologia dell’Argentina e all’Istituto Dante Alighieri, entrambi a Bariloche, si conclude la visita di stato di tre giorni in Argentina del Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella.

L’INVAP è una impresa mista statale che ha conquistato un luogo di rilievo tra le ditte dedite alla ricerca e alle applicazioni tecnologiche più innovative. Esporta minireatori nucleari per ricerche, produce impianti nel campo delle energie aleternative e costruisce i due satelliti per la Commissione nazionale di attività spaziali, l’ASI argentina, che con l’Agenzia Spaziale Italiana stanno realizzando il Sistema Italo-Argentino di Satelliti per la Gestione delle Emergenze (SIASGE). Si tratta di una costellazione di sei satelliti, quattro italiani e  i due in costruzione nell’INVAP che oggi sono stati presentati a Mattarella.

Nel programma del Capo dello Stato anche l’incontro con gli italiani di Bariloche nella scuola bilingue costruita, come molte  altre nel Paese, grazie alla passione degli emigrati italiani, il loro amore mai venuto a meno per l’Italia e l’impegno volontaristico nella diffusione della cultura italiana che si sono dati attraverso le centinaia di associazioni fondate in tutta l’Argentina. In questo caso si tratta dell’Associazione di Mutuo Soccorso Nuova Italia, fondata nel 1921, che a sua volta ha fondato la Scuola Dante Alighieri, nel 1980, diventata oggi una tra le più prestigiose della zona dei laghi.

Bariloche, infatti, si affaccia sul Lago Nahuel Huapi, il più grande dell’Argentina coi suoi 557 kmq e tutta la Patagonia andina è conosciuta coma la zona dei laghi per i suoi numerosi specchi d’acqua. Se le condizioni climatiche lo consentiranno, il Presidente della Repubblica, giunto ieri a Bariloche e accolto dal governatore della Provincia di Rio  Alberto Weretilneck e dal sindaco della città, Gustavo Gennuso, potrà passeggiare nel lago con una storica imbarcazione, “Modesta Victoria”, che l’anno scorso portò in giro nel Nahuel Huapi l’allora presidente USA, Barak Obama. A proposito di presidenti, Mattarella è il Capo dello Stato numero 40 a visitare l’incantevole città.

 

Nella foto del portale del Quirinale, il Presidente della Repubblica alla Dante Alighieri di Bariloche, a conclusione del suo viaggio nel Paese. Lunedì, iniziando a Buenos Aires le attività ufficiali della sua visita di Stato, aveva visitato la Scuola Italiana Cristoforo Colombo

Comentarios

Envie sus Comentarios

Ingrese codigo de seguridad: