L'Argentina di origine italiana

ARCHIVIO

20-03-2007 - Archivio

Settimana del Cinema Veneto a Mar del Plata

Sarà presentata a Mar del Plata, nell’ambito del XXII Festival Internazionale del Cinema, la "Settimana del cinema Veneto- II edizione" dal titolo "La storia, l’ambiente e la società vicentina attraverso il cinema". Dopo il successo della prima edizione di questa iniziativa (aprile 2003) a Rosario, Buenos Aires, e Mar del Plata; questo progetto torna alla città balneare argentina, dove si svolge ogni marzo il Festival Internazionale di Cinema più importante dell’America del Sud, ed unico classe A in questo continente.

LEGGI TUTTO
19-03-2007 - Archivio

Minacce via e-mail all’on. Merlo: solidarietà del Vice Ministro Danieli

Anche il CAVA, la continentale del CGIE e il Comites di Mendoza, hanno manifestato la loro solidarietà al deputato italiano residente a Buenos Aires.

L'On. Ricardo Merlo è stato oggetto di una serie di minacce,

LEGGI TUTTO
17-03-2007 - Archivio

AGENDA

CINE - VIDEO Y TEATRO

INSTITUTO ITALIANO DE CULTURA - M.T. de Alvear 1119 3º Piso - Hoy, miércoles 14, 18.30 hs- Ciclo: Philippe Noiret en Italia "Los anteojos de oro" (1987) En italiano. 21/3, 18.30 hs. "Cinema Paradiso" (1989) Subtitulada en español. Entrada gratuita hasta colmar la capacidad de la sala. 21º Festival Internacional de Cine de Mar del Plata - Hasta el 19 de marzo - Sección "Italia en foco" -Con la participación especial del maestro del cine italiano Mario Monicelli. Más informaciones sobre los filmes y actividades en: http://www.mardelplatafilmfest.com 15/3, 18.30 hs. "El agua..divino tesoro" documental de Rocco Oppedisano. Informes al tel..5252-6800

LEGGI TUTTO
17-03-2007 - Archivio

E’ iniziata a Montevideo la riunione della Commissione Continentale del CGIE per il Sud America

Sono iniziati giovedí a Montevideo i lavori della Commissione Continentale del Cgie per il Sud America. Insieme al Vice Segretario Nardelli,si sono ritrovati nella capitale uruguayana i consiglieri di Argentina (Maria Rosa Arona, Ricardo Buttazzi, Mariano Gazzola,

LEGGI TUTTO
17-03-2007 - Archivio

Desaparecidos: minacce all’ On. Ricardo Merlo. Solidarietà dal Vice Ministro Franco Danieli

L’On. Ricardo Merlo è stato oggetto di una serie di minacce, l’ultima delle quali giunta via mail il 15 marzo, dopo la sentenza della Corte di Assise di Roma nell’ambito del Processo Esma contro i dittatori argentini.

LEGGI TUTTO
15-03-2007 - Archivio

Ricardo Merlo incontra gli Italiani di Mendoza

 

Mendoza - Invitato dalla Università Nacional de Cuyo, l'Onorevole Ricardo Merlo, parlamentare in forza alla maggioranza di Governo eletto sulla Circoscrizione Estero, ripartizione America Latina, ha tenuto, alla Facoltà di Scienze Politiche, una Conferenza nell'ambito del Corso 'Mercosur y Unione Europea, problemas, similitudes y diferencias' , organizzato con valore di postgrado dalla stessa Università Nacional de Cuyo e dalla Universtià degli Studi di Udine.

LEGGI TUTTO
14-03-2007 - Archivio

Tremaglia preoccupato per il voto all’estero In corso manovre per la nuova legge elettorale

On. Mirko TremagliaIn una intervista a Salvatore Viglia su l’Ideale, l’ex ministro per gli Italiani nel Mondo, lancia l’allarme sulla possibilità che nel quadro della riforma elettorale qualcuno tenti di occuparsi anche della legge sul voto degli italiani all’estero. "Sono già in corso, non le manovre canadesi, ma le manovre per quanto riguarda le elezioni italiane e cioè la nuova legge elettorale."

LEGGI TUTTO
14-03-2007 - Archivio

Senatori a mezzo servizio

 

I "nostri" senatori, cioè quelli che eleggiamo noi italiani all’estero sono uguali a quelli eletti in Italia, ma é una uguaglianza che non piace a tutti. Non piace per esempio a un autorevole, autorevolissimo politologo italiano, Sergio Romano, secondo cui si può anche ammettere che gli italiani all’estero eleggano loro rappresentanti, come si può ammettere che a Palazzo Madama siedano senatori a vita nominati dal Capo dello Stato, ma per gli uni e gli altri le competenze e responsabilitá debbono essere più limitate di quelle dei senatori regolarmente eletti nelle circoscrizioni elettorali italiane. Perchè questa limitazione che li pone in una condizione di inferiorità?

LEGGI TUTTO
14-03-2007 - Archivio

Evitare sorprese dalla riforma elettorale

L’Italia della politica è impegnata in queste settimane in un intenso dibattito sulla riforma elettorale e ieri il premier Romano Prodi ha aperto la serie di consultazioni con la Lega, per sondare tutte le forze politiche e riuscire a promuovere una legge elettorale condivisa. "Mai più una legge elettorale approvata solo dalla maggioranza" ha proclamato la settimana scorsa. Un sentimento condiviso da molti, almeno come auspicio di quello che sarà un dibattito intenso e con una ricerca del consenso che sarà tutto in salita. Più difficile ancora sarà trovare un consenso ampio, se si cercherà non una semplice riforma elettorale, ma una riforma istituzionale, che comporti anche - per fare un esempio - il numero di parlamentari e le funzioni di ognuna delle Camere. Fino ad oggi, parlando sulla riforma elettorale, nessuno tra i principali esponenti della maggioranza o dell’opposizione ha fatto riferimento al nostro voto. Nè alla Circoscrizione elettorale Estero, nè ai candidati da eleggere tra i residenti all’estero, nè sul sistema di voto per corrispondenza. Il dibattito attualmente in corso riguarda specificamente la distribuzione dei seggi tra i partiti che partecipano alle elezioni per la Camera e per il Senato, per quanto riguarda le Circoscrizioni elettorali in Italia. La Costituzione stabilisce il numero di deputati (12) e senatori (6) che rappresentano gli italiani residenti all’estero e la legge sul nostro voto, il modo come essi vengono eletti e come vengono assegnati i seggi in Parlamento.

LEGGI TUTTO
14-03-2007 - Archivio

Un sito web dedicato al bicentenario di Garibaldi promosso dal Consolato Generale d’Italia a Rosario

 ROSARIO - Il 4 luglio 2007 ricorrerà il bicentenario della nascita di Giuseppe Garibaldi, detto l’"eroe dei due mondi". Il Consolato Generale d`Italia a Rosario dedicherà la programmazione culturale dell’anno alla memoria di Garibaldi e sappiamo che molti altri concordano sul progetto. Per questo chiama a raccolta tutti coloro che ne apprezzano la figura e, in primo luogo, la comunità italiana.

LEGGI TUTTO