L'amb. Giuseppe Manzo lascia l'Argentina

E' stato salutato dal ministro degli Esteri dell'Argentina che gli ha consegnato la "Orden de Mayo al Mérito".

Il ministro delle Relazioni estere, commercio internazionale e culti dell'Argentina, Felipe Solá ha salutato oggi l'ambasciatore d'Italia , Giuseppe Manzo, a conclusione della missione del diplomatico in Argentina. Un comunicato della "Cancillería", informa che Solá ha consegnato a Manzo l'onorificenza della "Orden de Mayo al Mérito", per aver contribuito ad approfondire i vincoli fraterni che uniscono l'Argentina all'Italia.

Nella cerimonia che si è tenuta presso il Palacio San Martín, Solá ha sottolineato specialmente il lavoro svolto da Manzo, la cui missione a Buenos Aires inizió nel mese di febbraio di 2018, generando numerose iniziative bilaterali nel campo del commercio, la cultura, le scienze e la tecnología. A modo di esempio, Solà ha ricordato il Programma “Italia en 24”, innovativo strumento rivolto a stringere ei legami economici e commerciali tra l'Italia e l'Argentina coinvolgendo le province argentine e le imprese in esse operanti, così come in genere le piccole e medie imprese di entrambi i Paesi. 

Solà e Manzo sono stati coincidenti nel sottolineare i livelli di cooperazione nel campo tecnologico spaziale, nel quale i due Paesi hanno raggiunto una delle tappe del progetto SIASGE (Sistema  Italo-Argentino per la Gestione delle Emergenze), progettato insieme dall¡Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e la "Comisión Argentina de Actividades Espaciales" (CONAE), col lancio del satellite argentino SAOCOM 1B, il 31 agosto 2020.

Durante l'incontro il ministro argentino e l'ambasciatore italiano hanno parlato delle sfide comuni che ha presentato la pandemia COVID-19 e la necessità di stabilire ulteriori meccanismi di solidarietà a livello globale. Solà ha elogiato il lavoro che sta realizzando il governo italiano durante la Presidenza del G20 e ha confermato la sua partecipazione alla riunione dei ministri degli esteri del Gruppo, che si terrà a Matera il 29 giugno. Inoltre ha ricordato gli incontri avuti durante lo scorso mese di maggio accompagnando il Presidente argentino Alberto Fernández, con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi, così come la bilaterale col suo omologo italiano alla Farnesina, Luigi Di Maio.

Infine Solá ha manifestato la gratitudine del governo argentino per il permanente sostegno dell'Italia nella ricerca di una soluzione negoziata e pacifica sulla questione delle Isole Malvine.

Durante la cerimonia l'a,b. Giuseppe Manzo è stato accompagnato dalla consorte, Alma Hado; e dai suoi collaboratori dello staff dell'Ambasciata. Da parte argentina, hanno partecipato numerosi alti incarichi del ministero degli Esteri dell'Argentina.

Un mese fa il Consiglio dei Ministri ha nominato per la sede di Buenos Aires, l'amb. Fabrizio Lucentini.

Nella fotografia del ministerio de Relaciones Exteriores dell'Argentina, il ministro Felipe Solá consegna l'onorificenza all'amb. Giuseppe Manzo.